La Chiesa di Santa Croce in Canino

La Storia di Canino la Chiesa di Santa Croce Tesori e Storie e leggende 

Edificio ad una sola navata databile al sec.XI,è citato in una visita apostolica nel 1594 comeappartenente ad una confraternita aggregata all’Arciconfraternita del Gonfalone di Roma.

La Chiesa, elevata a parrocchia fin dall’anno 1693, è la più antica di questa terra. Lo stato di conservazione è complessivamente buono.

Molto significativo sul piano artistico è il portale di marmo. Sopra gli stipiti sormontati da capitelli romanici poggia l’architravesulquale si intrecciano in basso rilievo elementi floreali e figure virili.

E’ probabilmente opera della fine del XII secolo o degli inizi del XIII ed ha qualche cosa d’idealmente simile al portale interno della Chiesa di S. Cristina in Bolsena.

La solennità principali sono la festa dell’invenzione e della esaltazione della Croce e la processione del Cristo morto. L’opera più significativa è la deposizione su tavola, opera di pregevole fattura del tardo cinquecento.

E’ sospesa alla parete sinistra ed ha le dimensioni di m. 2,50 x 1,40. La tavola, dopo un adeguato intervento, ha riacquistato il suo splendore originario logorato e offuscato dal tempo. Della chiesa faceva parte anche la torre quadrata in blocchi di tufo, detta dell’orologio che ne costituiva in passato il campanile.

La terminazione della torre, sormontata da un castelletto barocco in ferro battuto, fu cinta nel 1873 da una ringhiera, abbattendo la fascia di muro che ne concludeva la sommitĂ . Il 29 luglio del 1874 venne decisa la demolizione e ricostruzione della Torre civica.

Share This