DA VISITARE NEI DINTORNI

Castello Orsini-Odescalchi, Bracciano

Museo civico – Trevignano
Museo storico dell’Aeronautica militare Vigna di Valle ( Bracciano )


Terme Romane di Vicarello


Si tratta di un ampio impianto termale di epoca romana presumibilmente dedicato agli dei Apollo, Esculapio, e alle Ninfe, le cuimaggiori tracce sono attribuibili all’imperatoreMarco Aurelio. A partire dal 1852 furono rinvenuti reperti di notevole importanza, come alcuni vasi in argento che riportano inciso l’esatto percorso da Roma a Cadice.

Venne inoltre ritrovato un pozzo votivo che restituì, tra l’altro, un ‘tesoro’ di 5.200 monete etrusche e romane.


Parco botanico San Liberato


Il Parco Botanico di San Liberato si estende su una superficie di circa 5 ettari, racchiudendo specie provenienti da tutto il mondo.

Aceri canadesi, ciliegi giapponesi, liquidambar e par-rotie persiche convivono con canfore, liododendri, nysse che contribuiscono in autunno ad accendere di colori brillanti l’intera Tenuta. Una parte del giardino è dedicata alle piante acidofile. Vi si possono ammirare inoltre camelie in collezione, rododendri, profumate Choysia ternata e bambù neri.

San Liberato è anche un roseto o meglio, una galleria infinita di rose in mille tonalità, interrotta e ripresa da una fontana in pietra, culla e giaciglio di ninfee e di rane. È possibile visitare la Tenuta di San Liberato solo previo appuntamento.


Museo del Patrimonium


Il Museo del Patrimonium di Sutri è situato presso un edificio del XVI secolo, in origine Palazzo della Comunità, poi Ospedale Civico, restaurato recentemente per ospitare insieme il Museo del Patrimonium, l’Archivio Storico e la Biblioteca.

I reperti del museo sono conservati in tre sale; la prima, adibita a pinacoteca, ospita uno stendardo professionale attribuito a Eugenio Agneni, alcune tele provenienti dalla chiesa di San Francesco di Sutri e tre affreschi provenienti dalle catacombe di Santa Fortunata. La seconda sala, oltre ad ospitare una teca con una collezione numismatica, propone una serie di reperti di ambito ecclesiastico, tra cui oggetti e paramenti sacri provenienti dalla Cattedrale dell’Assunta.

La terza sala è adibita a Lapidarium, con reperti di epoca imperiale, paleocristiana e rinascimentale.

Share This