PARCO NATURALE REGIONALE MARTURANUM


Il Parco nel territorio della Tuscia


Il Parco Regionale Marturanum si trova nel territorio del comune di Barbarano Romano e si estende per circa 1.240 ettari in una zona collinare ai margini nord-orientali dei monti della Tolfa e a breve distanza dai monti Cimini.

Nonostante le dimensioni limitate il territorio del Parco racchiude valori naturali di grande interesse riconducibili sostanzialmente a due tipi di ambienti: l’ambiente collinare del “Quarto”, che coincide con le propaggini nord-orientali dei Monti della Tolfa, ed i valloni.

L’area infatti si trova in una zona di confine tra la Maremma laziale e i comprensori vulcanici Sabatino e Vicano; due ambienti molto diversi sia dal punto di vista geomorfologico che per la natura dei terreni: uno sedimentario, l’altro vulcanico. Nell’area protetta sono presenti due principali corsi d’acqua con caratteristiche differenti. Il fosso Biedano, che ricade nel bacino idrografico del fiume Marta, attraversa i territori tufacei ( vulcaniti vicane ); il torrente Vesca, che confluisce nel bacino del fiume Mignone, attraversa invece territori sedimentari.

L’altitudine del Parco varia da un minimo di 170 m s.l.m. ad un massimo di 549 m s.l.m. del Poggio Regolano. Altri rilievi sono il Poggio Mandrione ( 430 m s.l.m. ) e il Poggio Imporco ( 395 m s.l.m. ). Le quote topografiche minori si riscontrano in corrispondenza dell’asta principale del torrente Vesca. Il clima è di tipo temperato, con spiccate caratteristiche di mediterraneitĂ , mentre nelle forre ci sono condizioni di microclima fresco e umido in quanto il sole penetra raramente e l’acqua che scorre sul fondo, mantiene una condizione di costante umiditĂ .

Share This