«Salve,

il mio nome è Paola e vorrei approfittare di cinque minuti del vostro tempo per condividere con voi la mia esperienza con AFS. Cominciamo con le presentazioni: quella con il Babbo Natale in testa sono io insieme a mio marito e a due dei miei figli: Andrea e Marta.  Ma… facciamo un passo indietro ed incominciamo la storia dall’inizio. Constatato che in realtà ho veramente tanto da raccontare, forse invece di cinque minuti ve ne ruberò qualcun altro, abbiate pazienza…

Tutto è iniziato qualche anno fa quando mio figlio, allora sedicenne, un giorno come tanti mi portò a casa un opuscolo di AFS che aveva preso a scuola e ci annunciò, con mia grande sorpresa, che sarebbe voluto andare un anno all’estero.

Continua la lettura di ““Io, mamma ospitante e inviante, vi racconto cosa è Intercultura…”” su “OnTuscia Quotidiano Viterbo e provincia”

Share This