“Gerusalemme: ultima cena” è una storia racchiusa in un libro di Generoso Urciuoli e Marta Berogno che utilizza il cibo per indagare su uno degli avvenimenti chiave per la cultura occidentale: l’Ultima Cena, evento presumibilmente accaduto all’inizio del I secolo d.C.

Il cibo, la Palestina, Gerusalemme, l’impero romano, le Sacre Scritture e molto altro: sono gli ingredienti, dal fascino fortissimo e dal sapore esotico, che vengono imbanditi sul tavolo della ricerca svolta sul campo dai due archeologi.

Cosa è stato servito su “quella” tavola “quel” giorno?

Dai vicoli di Gerusalemme, alle sponde del Mar di Galilea, dall’insediamento di Qumran alla fortezza di Erode a Masada, vi racconteremo una storia, storia che utilizza il cibo per indagare il contesto cronologico e culturale di uno degli avvenimenti chiave per la cultura occidentale: l’Ultima Cena.

I due autori del libro racconteranno quello che è emerso. E le ricette? Ci saranno.

Un incontro interessante promosso da Archeotime sabato 20 marzo, aperto a tutti.

                Il link: https://youtu.be/WaBSD20YuZs

Aperto a domande e commenti in diretta

Gli autori:

Generoso Urciuoli

Ha  lavorato un decennio al MAO Museo d’Arte Orientale di Torino dal 2008 al 2018  occupandosi sia del settore mostre eventi sia della gestione della Galleria di Arte Islamica.  Ha collaborato alla progettazione e realizzazione del Museo Schneiberg, un nuovo museo che a Torino  da settembre 2020 ospita la preziosa collezione di tappeti di seta e di metallo creata per la corte imperiale della dinastia Qing (1644/1911). Attualmente è il curatore del Museo Schneiberg (https://museoschneiberg.org/).

Ideatore del progetto interdisciplinare Archeoricette è tra i fondatori  del Centro Studi Petrie (https://www.facebook.com/centropetrie).

Nel febbraio 2017 viene insignito del premio speciale all’interno del concorso letterario internazionale Raniero Filo della Torre per l’attività di divulgazione sul cibo nell’antichità.

Nello stesso anno conferito del Premio Cronache del Mistero 2017 per la sua ricerca sul cibo dei Templari.

Autore (https://nellufficiodigene.wordpress.com/) e speaker di programmi radiofonici storico-archeologici (http://player.radioohm.it).

Marta Berogno

Nata a Genova, si laurea in Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo archeologico orientale, presso l’università di Bologna , con una tesi in Egittologia. Nel 2008 consegue un post laurea sempre in ambito archeologico ( “Oriente e Occidente nell’ antichità: storia, archeologia e tradizione letteraria”) presso l’Università di Genova sempre con una dissertazione in Egittologia. Dal 2007 lavora presso il Museo Egizio di Torino come  operatore didattico specializzato per visite guidate e laboratori per bambini e adulti. Membro del Centro Studi Petrie, ha partecipato a diverse missioni archeologiche in Egitto (Luxor).

 

Share This