Di seguito il comunicato stampa dei 30 sindaci delle province di Viterbo e Terni, uniti nella battaglia contro gli impianti di geotermia intorno al lago di Bolsena, sulla scossa di terremoto avvenuta ieri a Strasburgo, ricondotta a test geotermici.

«Ieri mattina, 26 giugno, una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 sulla scala Richter si è verificata in Francia, nei pressi di Strasburgo.
La scossa, insolitamente forte per l’area, secondo il Rénass, la rete nazionale di monitoraggio sismico, sarebbe indotta da attività umane, cioè da iniezioni di acqua nel sottosuolo sul sito di una centrale geotermica a Vendenheim, nell’agglomerato urbano di Strasburgo.

Continua la lettura di “Geotermia, 30 sindaci delle province di Viterbo e di Terni contro gli impianti intorno al lago di Bolsena” su “OnTuscia Quotidiano Viterbo e provincia”

Share This