NewTuscia – VITERBO –  Domenica 18 luglio dalle ore 17 aprirà al pubblico il giardino con circa 1.000 rose firmato Campo delle Rose.

In tempo di pandemia, un giardino all’aperto di 5.000 mq è stata una preziosa valvola di sfogo per i ragazzi con disabilità mentale delle Associazioni Campo delle Rose e Sorrisi che Nuotano che si sono cimentati in attività di giardinaggio e agricoltura sociale per l’intero periodo invernale e primaverile. Ora è arrivato il momento di aprire al pubblico il roseto per mostrare ai visitatori il duro e coinvolgente lavoro svolto dai ragazzi.

L’apertura è prevista per un’unica giornata che diventa quindi un’occasione da non perdere. Domenica 18 luglio dalle ore 17 alle ore 23 sarà possibile visitare gratuitamente il roseto dove poter scattare splendide foto. Lasciando invece un’offerta libera sarà possibile cogliere con le proprie mani alcune rose del giardino.

A fare da cornice, una mostra a cielo aperto targata Via degli Artisti di Giulio Della Rocca dove esporranno il giovane e promettente artista viterbese Andrea Zanobi, in arte “Zeta”, ed il saggio maestro di vita Romano Taddei, pittore e scultore di Orte.

All’interno del giardino, è infine presente un angolo bar dove poter fare un aperitivo con prodotti tipici locali. Considerando che il roseto si trova a 5 minuti da Marta, può essere un’occasione ghiotta per venirsi a rinfrescare dopo una bella giornata passata al lago di Bolsena (indirizzo esatto: strada Trinità 56, Viterbo).

Le attività di giardinaggio e agricoltura sociale svolte dai ragazzi disabili delle associazioni sono state finanziate dalla Regione Lazio nell’ambito del bando “Comunità Solidali 2019” DE G14771 del 07/12/2020 con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

In caso di meteo avverso, l’evento sarà rimandato.

Per informazioni e prenotazione visitare il sito www.campodellerose.it.

L’articolo Campo delle Rose: 1.000 rose da ammirare, cogliere e fotografare proviene da .

Share This