La Cannaiola il vino di Marta (VT) sul lago di Bolsena

la cannaiola il vino di marta vt sul lago di bolsenaLa Cannaiola, il vino di Marta, antico borgo di pescatori sul lago di Bolsena. Un vino dolce e forte con un colore rosso scuro ed un profumo di rosa,viola e peonia ideale abbinato con i dolci ma anche con le anguille del lago o con la caciotta locale.

Il nome probabilmente deriva da “dies canicularis” i giorni della canicola, il caldo intenso che durante l’estate colora gli acini dell’uva di rosso scuro, le cui viti godono di un’esposizione particolare e di un terreno di origine vulcanica  ricco di potassio.

La Cannaiola è uno dei tanti vini doc della Tuscia, la cui zona di produzione è limitata ai paesi di Marta e Capodimonte, entrambi affacciati sul lago di Bolsena.

Questo tipo di vino non ha una produzione industriale ma piuttosto locale in quanto il vitigno è coltivato da anni in questa zona, secondo tradizioni tramandate da padre in figlio.

Pare sia stato un monaco toscano a portare il vitigno a Marta, nel Quattrocento.

La sua bontà era ben apprezzata da papa Martino IV, il francese Simon De Brion eletto nel 1281, il quale  risiedeva stabilmente nella vicina

Montefiascone ed era solito ingozzarsi di anguille e cannaiola come ci ricorda Dante, nella Divina Commedia a proposito del girone dei golosi.

Nel mese di luglio a Marta si celebra la festa della cannaiola, un momento folkloristico e gioviale per degustare questa bevanda  particolare, accompagnata da tozzetti e dolci della tradizione viterbese.

Share This