real indian maa chele sex video on anyxvideos.com bbc riding dasi village bhabi bath xxx coti golpo smackdown victoria ngentot indo xnxx-br.com 3gp www grannysexvido com

Ridere degli ingegneri – Parte 2°

 



I problemi


Agli ingegneri piace risolvere i problemi.

Nessuna malattia, nessuna distrazione potrà strappare l’ingegnere al suo compito.

Gli ingegneri fanno a meno del cibo e dell’igiene personale per giorni e giorni, pur di risolvere il problema (altre volte ne fanno a meno per semplice dimenticanza). Anche i vestiti sono cose non importanti, purché le soglie minime di decenza e di temperatura siano superate: se nessuna estremità del corpo sta congelando, e se nessun organo genitale sta penzolando in piena vista, allora gli obiettivi del vestirsi sono stati soddisfatti.

E, quando risolveranno il problema, proveranno un brivido di autostima e di onnipotenza al punto che, se non ci sono problemi sottomano, gli ingegneri li creano.

Agli ingegneri non piacciono però i problemi  noiosi. La migliore tattica che l’ingegnere adotta per evitare problemi noiosi è consigliare ai dirigenti che l’attività proposta è impossibile per motivi tecnici che sono di gran lunga troppo complicati per poter essere spiegati. Se questo approccio non è sufficiente per fermare un nuovo progetto, allora l’ingegnere indietreggia su una seconda linea di difesa: tecnicamente la cosa è fattibile, ma costerà troppo.

Esistono però le contromosse. Il miglior modo per ottenere che un ingegnere risolva un problema noioso è dichiarare che il problema e’ insolubile: nessun ingegnere può abbandonare un problema insolubile finché non è risolto.


Ingegnere?


Se incontrate qualcuno che, secondo voi, sta solo facendosi passare per ingegnere, senza esserlo, potete sottoporgli questo test per distinguere la verità.

Entrate in una stanza e vi accorgete che un quadro è appeso storto. Cosa fate?

Lo raddrizzate
Ignorate il problema
Utilizzate un sistema CAD per progettare una cornice autoraddrizzante ad energia solare, impiegandoci sei mesi e dichiarando continuamente ad alta voce che l’inventore del chiodo era un cretino.
La risposta di che vuole farsi passare per ingegnere senza esserlo è, evidentemente la c); un vero ingegnere, invece, non potrà che rispondere “Dipende” oppure rifiutarsi di trattare il problema dicendo con tono altezzoso “E’ un problema di marketing”.


Oggetti rotti


Per un ingegnere, qualsiasi oggetto esistente nell’universo può venire inserito in una delle due seguenti categorie:

Oggetti che hanno bisogno di un intervento tecnico perché rotti
Oggetti che hanno bisogno di un intervento tecnico perché non rotti
Le persone normali non comprendono questo concetto; pensano che se un oggetto non è rotto, non c’è bisogno di aggiustarlo. Gli ingegneri, invece, pensano che se un oggetto non è rotto, può essere migliorato.


Il rischio


Gli ingegneri odiano i progetti che non sono affidabili al 100%, e cercano di eliminare per quanto possibile i rischi dai loro progetti. Ciò è comprensibile, visto che quando qualche ingegnere compie un piccolo errore, di solito i mass-media lo trattano come se fosse un grande problema.

Ecco alcuni esempi di piccoli errori di progetto esagerati dalla stampa:

  • L’esplosione dello shuttle Challenger
  • L’Apollo 13
  • l’Eternit e gli altri materiali contenenti amianto
  • Cernobil
  • Il satellite al guinzaglio (con relativo cavo)
  • Il Titanic
  • La Fiat Duna

 

 

Ridere degli ingegneri – Parte 1°

Ridere degli ingegneri – Parte 2°

Ridere degli ingegneri – Parte 3°

Ridere degli ingegneri – Parte 4°

Ridere degli ingegneri – Parte 5°

Share This