Digeribilità e tollerabilità: i legumi e i gas



È nozione comune che il consumo di quantità rilevanti di legumi provochi sviluppo di gas intestinali detto flatulenza. Questo noto e fastidioso problema ha origine nella presenza di alcuni zuccheri, “oligosaccaridi”, che hanno la caratteristica di avere legami tra le singole unità di glucosio ( componenti gli oligosaccaridi ) non attaccabili dagli enzimi digestivi.

A causa di ciò, questi zuccheri escono dall’intestino tenue in una forma che l’organismo non può assimilare, diventando così “preda” della flora batterica intestinale. Dall’attività di questa, derivano i tanto vituperati gas, primo fra tutti l’anidride carbonica, che così pesantemente influenzano la nostra vita di relazione.

C’è chi dice che per ovviare a questo inconveniente basta scartare l’acqua dell’ammollo e unire un pizzico di semi di anice o di finocchio durante la cottura. Provare per credere!

Share This